Milano (askanews) - Ennio Morricone inizialmente si era rifiutato di lavorare al film di Tarantino, "The Hateful Eight" grazie al quale ha ora conquistato una nomination ai Golden Globe come migliore colonna sonora. Lo ha raccontato il maestro autore delle più celebri musiche da film. "Mi ha fatto interpellare per scrivere la musica e io subito ho rifiutato ma lui ha insistito con tanto affetto e tanta stima mi ha convinto a scrivere per lui"Per Morricone "The Hateful Eight" è un ritorno al genere in cui ha dato il meglio della sua arte, il western, scrivendo le colonne sonore capolavoro dei film di Sergio Leone, da "Il buono, il brutto e il cattivo" a "Per un pugno di dollari". "Lui ha fatto un film bellissimo interessante originale che non ho trattato come avrei trattato Leone come western. L'ho trattato un film libero". "Io preferisco lavorare con l'orchestra, scrivere per orchestra, non ho fidcuia nel fatto che uno scriva col computer usando dei suoni che vengono da macchine".E se i Golden Globe sono il primo scalino verso gli Oscar, dopo cinque nomination andate a vuoto e una statuetta alla carriera, un altro western potrebbe dare grandi soddisfazioni al maestro della musica per film italiano.