Londra, (TMNews) - Provocazione ed eccessi, la moda maschile andata in scena a Londra si adatta perfettamente a una città caratterizzata da un pubblico molto eterogeneo. Nella sfilate per la primavera estate 2015, si è visto un po' di tutto da kimoni reintepretati in chiave futuristica, ai colori fluo violenti e sfacciati, fino a un abito scheletro con gigantesche mani insanguinate.Ma anche la provocazione ha un limite e così Jeremy Scott alla Direzione Creativa di Moschino ha voluto esprimere lo spirito ironico, l'energia e il sense of humour della casa italiana, senza strafare. Grazie a toni accesi e stampe spiritose declinate nello stile sportivo e sofisticato la collezione ha trionfato a Londra.Per i Dandy inglesi invece la scelta non può che cadere su Burberry Prorsum che si ispira alle copertine dello scrittore Bruce Chatwin. Sulla passerella sfilano gli iconici trench della maison, montgomery e capi di sartoria reinepretati e declinati in molti colori. I pantaloni sono affusolati e come accessori, non mancano ampie bag e cartelle che riprendono la stampa delle copertine e il classico cappello da pescatore.(immagini AFP)