Milano (TMNews) - Archiviato il Salone del mobile, Milano fa il bilancio di una settimana del design che ha visto passare, solo dalla fiera, più di 350.000 visitatori, in crescita del 13% rispetto all'edizione 2013. A colpire è stata però soprattutto la vitalità dimostrata dalla città con il Fuorisalone, capace quest'anno di contagiare perfino il sonnecchioso nucleo più antico della città. Merito del nuovo distretto delle "5vie" che è riuscito a portare in una delle zone più conservatrici di Milano in fatto di stile e architettura una star internazionale del design come l'olandese Maarten Baas: "Siamo qui per il Salone del mobile, come facciamo dal 2003, per presentare qualcosa e quest'anno è la volta di un circo".L'installazione che l'artigiano-designer ha creato per gli spazi semi abbandonati dell'ex Garage Sanremo è infatti un vortice di suoni, luci e colori, con tanto di clown in carne e ossa, che sconfina nel mondo dell'arte contemporanea: "Il design per come lo vedo io è un mondo molto ampio, non solo il design industriale di una nuova sedia. E' tutto ciò che è frutto di lavoro creativo, che sta tra la realtà il mercato".Quasi una metafora di Milano che cerca di uscire dalla crisi puntando su innovazione e cultura senza dimenticare la sua vocazione mercantile e produttiva.