Milano, (askanews) - La Madonna Esterhazy di Raffaello arriva a Palazzo Marino. Si rinnova così la tradizione che vede ogni anno una grande opera d'arte ospitata dalla Sala Alessi del Comune di Milano a disposizione dei cittadini, che la possono visitare gratis dal 3 dicembre all'11 gennaio prossimo. L'opera del genio del Rinascimento proviene dal Museo delle Belle Arti di Budapest e nell'allestimento non è da sola, come spiega lo storico dell'arte e il curatore dell'esposizione Stefano Zuffi."Quest'anno l'idea è stata quella di affiancare a questo dipinto che proviene dall'estero altre due opere, in modo da creare un percorso, un piccolo racconto che si basa sulla lettura e l'interpretazione di motivi e modelli di Leonardo perchè quest'opera di base, nella sua struttura fondamentale, ha la memoria delle composizioni di Leonardo".All'inizio i visitatori incontrano la "Vergine del Borghetto", copia milanese antica della "Vergine delle Rocce", e la "Madonna della Rosa" di Giovanni Antonio Boltraffio, in prestito dal Museo Poldi Pezzoli. "Un'opera d'arte per quanto bellissima e appassionante, non deve mai essere vista in modo isolato e autonomo".L'iniziativa, posta sotto l'Alto Patronato del Presidente della Repubblica, patrocinata dal ministero della Cultura e promossa da Comune, Intesa Sanpaolo e La Rinascente, fa parte del programma di "Expo in Città", promosso insieme a Camera di Commercio. "Questa mostra precede di poche settimane la grande mostra dedicata a Leonardo, evento culturale fondamentale di Expo 2015".Il tradizionale appuntamento del periodo natalizio con un capolavoro dell'arte universale, ha ricordato Giovanni Bazoli, presidente del Consiglio di sorveglianza di Intesa Sanpaolo, si svolge a pochi passi dalle Gallerie di Piazza Scala e anticipa i grandi eventi del semestre Expo.