Milano (TMnews) - Un hotel in pieno centro a Milano si trasforma in galleria d'arte per ospitare una mostra di Ieva Petersone, pittrice lettone trapiantata a Milano, che ancora deve compiere 30 anni. Le vetrine e gli spazi del Carlyle Brera di corso Garibaldi ospitano ora i dipinti, tra il minimalista e una certa vena metafisica, dell'artista, rappresentata dalla galleria Laboratorio VI.P.."Quello che mi interessa - ci ha spiegato Ieva Petersone - è l'atmosfera che si crea nel dipinto e che magari ho sentito vedendo un interno. E per creare questa atmosfera uso degli oggetti, solo come qualcosa che ognuno riconosce".Dagli oggetti comuni, quindi, deriva una sottile sensazione di mistero, che forse è collegata anche all'esattezza del tratto della pittrice, oltre che dalla sua scelta di puntare spesso su opere di misura intima e ridotta.Interessante poi l'aspetto della location, con il punto di contatto tra l'imprenditoria privata e la scelta di promuovere la cultura. Massimiliano Marini, assistant manager dell'hotel milanese."Essendo situato l'hotel - ci ha spiegato - in zona Brera, quindi in zona da sempre votata alla cultura, la proprietà ha deciso di rinnovare questo patto tra città, quartiere e cultura sfruttando quello che è un meraviglioso affaccio sullo storico corso Garibaldi".La mostra di Ieva Petersone resterà installata al Carlyle Brera fino al 28 dicembre prossimo.