Roma, (askanews) - Steve Jobs torna protagonista al cinema. Dopo lo sfortunato "Jobs" uscito nel 2013 e interpretato da Ashton Kutcher, che ha convinto poco critica, pubblico e fan del pionieristico fondatore della Apple, ci riprova il regista premio Oscar di "The Millionaire" Danny Boyle con il suo "Steve Jobs", in uscita in Italia a gennaio 2016.Questa volta a interpretarlo ci sarà Michael Fassbender, che a prima vista sembra molto più credibile nel ruolo, e il film sarà ambientato nel backstage del lancio di tre prodotti iconici della Mela, culminato nel '98 con l'inaugurazione dell'iMac. Il primo invece, copriva 30 anni della sua vita, partendo dagli anni '70.Questo "Steve Jobs" punta a esplorare il dietro le quinte della rivoluzione digitale per dipingere il ritratto intimo di un uomo geniale, e si basa sulla biografia best-seller scritta da Walter Isaacson.Nel cast oltre a Fassbender ci sono Kate Winslet, nei panni dell'ex responsabile marketing di Macintosh e Seth Rogen in quelli di Steve Wozniak, co-fondatore di Apple. Il film inizialmente doveva essere diretto da David Fincher che aveva scelto come suo Jobs, Christian Bale.