Milano (askanews) - Una nuova location e uno sguardo sull'Expo di Milano: la fiera Milan Image Art Fair apre nel cuore dell'avanguardistico quartiere di Porta Nuova e ripropone il suo tradizionale discorso sulla fotografia come parte del sistema dell'arte contemporanea. Fabio Castelli, fondatore e direttore di Mia."Il mondo della fotografia - ci ha spiegato - è quello che permette di entrare nel mondo dell'arte contemporanea nel modo più facile e più diretto, nel senso che è una forma artistica che permette velocità e comprensione estremamente rapida. Oltretutto tutti noi siamo possessori di un telefonino e quindi potenzialmente fotografi, potenzialmente artisti".Negli spazi di The Mall, la fiera presenta 145 stand concepiti con taglio curatoriale e monografico, con un focus particolare sull'Esposizione universale che si sta per aprire. E proprio la scelta della nuova location rappresenta, secondo Castelli, una forma di attenzione verso la Milano che cambia per Expo, ma anche per il proprio futuro."Ha voluto essere un segnale di contemporaneità e di volere legare la propria esistenza - ha concluso il direttore di Mia - a quella che è una rinascita abbastanza straordinaria, come sta a rappresentare questo enorme nuovo bellissimo quartiere".Il programma culturale di Mia è molto ricco e, grazie anche alla sponsorizzazione di BNL, rappresenta un altro tassello dell'identità culturale di Milano, sempre più proiettata verso il ruolo di guida nazionale e non solo.