Roma, (askanews) - Fausto Mesolella, chitarrista degli Avion Travel festeggia 50 anni di chitarra e ha appena pubblicato il suo primo disco da cantante, o meglio "dicitor cantante" come lui ama definirsi, "Canto Stefano", dove Stefano è lo scrittore Stefano Benni, che dopo uno spettacolo insieme ha regalato le sue rime al musicista e compositore casertano.Sulle nozze d'oro con la sua "Insanguinata" (poesia di Benni dedicata alla sua chitarra e che l'artista ha musicato nel nuovo lavoro), scherza: "Le nozze d'oro sono importanti, io ho iniziato a 12 anni è stato un amore a prima vista che continua tutt'ora. Ma poi mi preparo per le nozze di platino, mi pare, andiamo avanti...".Sul giudizio di Benni, con il quale ha lavorato nello spettacolo "Ci manca Totò", rivela: "Lui è arcifelice, di poche parole, infatti "il lupo" si chiama, di poche parole. A me direttamente non dice molto, ma sono andato a sbirciare nella sua pagina internet e c'è una pagina molto bella in cui Stefano scrive: 'Questo è il più bel disco che è uscito negli ultimi 500 anni, a chi non ci crede o non lo considera tale io e Fausto verremo a casa personalmente a farlo ascoltare'".