Roma, (TMNews) - Massimo Ranieri incanta il pubblico romano con uno spettacolo emozionante, tra musica, danza, luci e suoni, nato in occasione dei 40 anni di attività dell'artista. In scena dal febbraio 2007, "Canto Perchè Non So Nuotare", ha incassato più di due milioni di spettatori e 700 repliche. Insieme a un'orchestra e un corpo di ballo tutti al femminile, Ranieri - al Centrale Live - Foro Italico - trasporta il pubblico nelle atmosfere lontane di un Italia "povera, ma con le scarpe lucide". Ai microfoni di TMNews:"Questo è uno spettacolo voluto e pensato tutto all'insegna della donna, alla sfera femminile, che ci fa tanto soffrire ogni tanto. Questa è una cosa che abbiamo sempre voluto: dedicare uno spettacolo alla donna".In scena Ranieri canta, balla e recita, tra nuovi e vecchi successi. E in tempi di crisi, la musica deve ritrovare il suo posto."C'è una sola cosa più importante della musica ed è la religione, senza la musica non potremmo vivere. Dal momento in cui veniamo al mondo il nostro suono è un vagito, quella è una nota. Come si potrebbe vivere senza musica. A maggior ragione in momenti così terribili che stiamo vivendo".