Mantova (TMNews) - Un'istituzione dell'arte contemporanea a Mantova: la Galleria Corraini festeggia i 40 anni con una mostra che ripercorre la storia di un progetto culturale da cui, poi, è nata anche la casa editrice. Da Bruno Munari a Giosetta Fioroni, da Michelangelo Pistoletto a Gabriele Basilico, nei locali della galleria mantovana sfila, in qualche modo, una sintesi della storia dell'arte contemporanea italiana. Pietro Corraini, figlio dei fondatori ed editore, racconta qualche aneddoto sulla mostra."Devo dire, ci ha raccontato - che costruire questa mostrs è stato divertente, abbiamo fatto un gioco che è stato quello di aprire i nostri archivi e tirare fuori, un po' di memoria, un po' di cose che sono state costruite negli anni, anche dalla collezione privata della galleria e cose che stavano in magazzino, mescolandole anche con dei ricordi".Ricordi che sono oggetti, o lettere, appunti o anche storie dietro un'opera, magari autografata per fare ai Corraini le congratulazioni proprio per la nascita di Pietro. E poi una sezione della mostra è dedicata al rapporto molto speciale tra la Galleria e Munari."Sono nati molti progetti, dai libri illeggibili fino a questo strano gilet che in realtà lui ha disegnato quando gli abbiamo chiesto di disegnare un espositore per i libri".La mostra mantovana resterà aperta al pubblico fino al 24 novembre.