Roma, (askanews) - Al mondo ci sono anche le donne, tante donne, che scelgono di non avere figli; per tanti motivi diversi. Sono loro le protagonista del web documentario di Marilisa Piga e Nicoletta Nesler. In pochi anni nei paesi occidentali le donne senza figli sono decuplicate. da Pivetti a Margherita Hack, da voci famose a donne ignote, le loro storie trovano rispetto in Lunadigas: così i pastori sardi chiamano le pecore temporaneamente sterili, spiega Nicoletta Nesler"Noi abbiamo usato quella parola con autoironia per definire intanto noi stesse, e poi tutte le signore che hanno scelto di non avere figli. La gran parte delle testimonianze che abbiamo raccolto sono di donne nate fra gli anni 50 e gli anni 60. Le abbiamo incontrate in testimonianze singole e in momenti di riflessione complessiva, e poi abbiamo anche i monologhi impossibili."Sono i racconti delle donne del passato, avventuriere regine artiste che scelsero di non fare figli. "Lunàdigas" diventerà anche un film; ma intanto il webdoc permette di selezionare e guardare tutte le interviste integrali, spiega Marilisa Piga."Sono fra 150 e 200, ma non finiscono qui, nel senso che proprio la formula del web doc è eterna, nel senso che si può continuamente incrementare per aggiungere altre storie, altre testimonianze, altro materiale".Un mosaico che diventa un ritratto inedito dell'Italia."Le motivazioni delle donne che noi abbiamo avvicinato sono diversissime fra loro, sono tutte molto personali, tante quante le impronte digitali. Certo poi molte di queste donne hanno detto "io mi sono voluta ribellare a questa immagine"..."all'immagine stereotipata della donna madre di famiglia, con un marito, una nidiata di bambini, e tutto quello che la società impone in qualche modo; imponeva e impone comunque anche adesso".