Roma (Askanews) - Hanno appena finito di girare il film che uscirà a fine anno, "Un Natale stupefacente", e sono subito approdati al festival del film di Roma: Lillo e Greg per il terzo anno conducono da qui il loro programma, "610", in onda in diretta dalle 17 alle 18."Innanzitutto farei parlare Greg della vera novità di quest'anno, che è il gruppo dei Frigidaire dal vivo" ha detto Lillo."Da tre anni a questa parte, sempre in occasione del fetsival del cinema facciamo qui la diretta e si differenzia dalle normali trasmissioni perché cerchiamo di essere in tema, quindi parliamo quasi esclusivamente di cinema. E appunto la novità di quest'anno è che mi sono inserito a forza con il mio gruppo di musica anni '50"."610" va in onda dal 2003, e ha un pubblico affezionato di ascoltatori che segue i personaggi surreali e sopra le righe di Lillo e Greg, presentati da Alex Braga."610 è un contenitore dove può entrare tutto, praticamente, perché può ricordare, come impostazione il David Letterman show, forse anche meglio il nostro del David Letterman, questo lo diciamo con grande immodestia... Praticamente la struttura è questa: ci siamo noi che abbiamo a che fare con personaggi allucinanti, assurdi, sempre di fantasia, inventati, quindi personaggi possono appartenere al mondo del cinema, della televisione, dell'arte, della poesia, a qualsiasi mondo..".La vera differenza al festival di Roma la fa il contatto diretto con il loro pubblico."Malgrado Lillo non lo sopporti affatto... Non è vero assolutamente, siamo tuttti e due contenti di questo: è una cosa positiva il pubblico, perché ti dà una carica in più, come quando fai teatro, o quando fai un concerto..Noi siamo coscienti di quello che produciamo anche quando siamo negli studi radiofonici, però qui possiamo testare immediatamente la fruibilità di una gag o di uno sketch.Improvviasamente, con questa formula, la radio diventa radio, teatro, diventa due-tre cose insieme, quindi rafforza certamente l'empatia con il pubblico, e rafforza anche le nostre performance, perché sai che non puoi sbagliare, perché se sbagli non hai modo di recuperare, perché sei in diretta, quindi automaticamente hai un'energia in più".La domanda, è come facciano a tenere i loro folli ritmi di lavoro, tra radio, cinema e teatro. "Beh, Lillo fa uso abbondante di stupefacenti..No, la cosa è che praticamente noi... Quando ti piace una cosa il tempo di farla lo trovi sempre... Per esempio Lillo il tempo di mangiare lo trova in continuazione.."