Milano (askanews) - Piccoli segnali positivi dal comparto dell'editoria. Migliora infatti il trend del mercato del libro di carta nel 2014, anche se il dato complessivo rimane con segno meno. A fine ottobre si registra un -4,6% di fatturato, ossia evidentemente ancora un dato negativo, ma, grazie alla timida ripresa estiva, in leggero recupero rispetto al -5,3% dei primi tre mesi dell'anno.E' un primo dato che emerge dall'indagine Nielsen, che sarà presentata alla Fiera nazionale della piccola e media editoria Più libri più liberi di Roma nell'ambito di un incontro organizzato dall'Associazione Italiana Editori sul "Mercato della piccola editoria nel 2014".Un segnale, il primo dopo tanti cali costanti, che porta un lievissimo ottimismo in un settore che continua a soffrire pesantemente per la crisi che ha causato in primo luogo il crollo dei consumi culturali. E in un Paese, come l'Italia, in cui solo il 43% della popolazione legge almeno un libro all'anno le proporzioni del problema possono essere devastanti.