Roma, (TMNews) - A 70 anni dall'inizio dell'insurrezione di Varsavia fa impressione rivedere le vere immagini di quei giorni. Si tratta di un documentario prodotto a partire dalle pellicoli originali in bianco e nero girate nei due mesi a partire dal primo agosto del 44, quando la resistenza polacca si sollevò contro l'occupazione nazista.Il documentario lungo 90 minuti è il frutto di un lavoro minuzioso: le immagini originali sono state rimasterizzate e colorate, con l'aggiunta di una colonna sonora.Il documentario è stato presentato in maggio nella capitale polacca. Per Jan Oldakowski, direttore del museo dell'Insurrezione di Varsavia,"In questo film vediamo i veri insorti, quello che provano, così come erano. Vediamo persone veramente ferite, o veramente felici".Queste sono le immagini originali in bianco e nero, prima del restauro.Un anno prima, nel maggio del 43, la rivolta del ghetto di Varsavia era finita con la deportazione di tutti gli ebrei. L'insurrezione del 44, nonostante il coraggio dei ribelli, vide la morte di duecentomila civili e una nuova sconfitta per lo spirito nazionale polacco; Hitler ordinò di radere al suolo Varsavia, E alle porte c'era l'esercito sovietico.