Milano, (askanews) - Un evento unico al mondo per l'arte e la cultura. I quattro ritratti di donna di Piero del Pollaiolo, con il fratello Antonio tra i più famosi artisti del XV secolo, vengono esposti per la prima volta uno accanto all'altro al museo Poldi Pezzoli di Milano nella mostra "Le dame dei Pollaiolo. Una bottega fiorentina del Rinascimento". Al centro c'è il ritratto simbolo del museo, gli altri 3 sono in prestito dalla Gemaldegalerie di Berlino, dal Metropolitan Museum of Art di New York e dalla Galleria degli Uffizi di Firenze. Andrea Di Lorenzo, conservatore del Poldi Pezzoli e curatore della mostra: "Questi quattro ritratti, in particolare quello del Poldi Pezzoli, sono stati considerati tra i più belli, affascinanti e importanti per rappresentare il 400 fiorentino, l'epoca d'oro della cultura figurativa italiana".La mostra ripercorre la storia della fortuna artistica dei due fratelli fiorentini riunendo disegni, incisioni, oreficerie, sculture e dipinti. Aldo Galli, professore di storia dell'arte all'Università di Trento: "Grazie a una rilettura di documenti e fonti più antiche siamo oggi in grado di distinguere un artista più geniale ma che dipinse pochissimo, fu soprattutto un grande orafo ed incisore, uno scultore, che è Antonio del Pollaiolo, e un secondo artista, suo fratello Piero, che era esclusivamente un pittore".Le quattro dame, la cui identità è un mistero, simboleggiano un'idea di bellezza ed eleganza che ha attraversato indenne i secoli. Una mostra - evento per Milano, che guarda a Expo 2015. "E' una mostra di respiro internazionale che presenta Milano agli occhi del mondo come centro di cultura: una mostra così non è mai stata fatta in nessun museo al mondo".