“La notte ha la mia voce” di Alessandra Sarchi (Einaudi) è uno dei 5 romanzi finalisti al Premio Campiello 2017. Un romanzo intenso e soprattutto vero. Racconta la storia di una donna che in seguito a un incidente stradale diventa paraplegica (come la stessa autrice, anche se non è un romanzo autobiografico). All'inizio la protagonista esprime soprattutto rabbia. Non solo e non tanto per il fatto di non poter più camminare, ma soprattutto perché non ha più la sensibilità dalla vita in giù e abita un corpo estraneo. Fondamentale per trovare un nuovo equilibrio è l'incontro con un'altra donna in carrozzina, soprannominata la donnagatto. Lavora in un telefono erotico e ha un approccio più luminoso con la sua realtà.