Torino (askanews) - I 70 anni della Vespa celebrati attraverso i film in cui ha fatto capolino e che hanno fatto la storia del cinema: da "Vacanze romane" a "Caro Diario". Succede a Torino, dove la Piaggio ha celebrato lo scooter italiano con la mostra "La Vespa e il cinema", allestita nello spazio espositivo Adplog di Alessandro Del Piero.

"È un'iniziativa - ha spiegato l'ex calciatore - di cui siamo particolarmente contenti perché la vespa rappresenta l'Italia al 100% ed è un oggetto unico e internazionale e questi aspetti sono molto particolari".

Apparsa sugli schermi nel 1950, a quattro anni dall'inizio della commercializzazione, con il film italiano "Domenica d'agosto", la Vespa diventerà oggetto di culto mondiale con "Vacanze Romane" (1953).

E proprio la Vespa 125 usata nel film con Audrey Hepburn e Gregory Peck è in mostra a Torino.

"Ha settant'anni ma non è una vecchietta e come Del Piero è un simbolo dell'Italia nel mondo, di quell' Italia che ha voglia di fare, positiva, spontanea, sempre giovane", ha detto il direttore marketing della Piaggio, Davide Zanolini, ricordando che "sono 18 milioni le Vespe vendute finora nel mondo in 70 anni, 1 milione e mezzo negli ultimi 10 anni da quando Roberto Colaninno ha preso le redini della Piaggio". L'obiettivo è venderne 200mila pezzi nel 2016.

Alla mostra c'erano anche diversi "vespisti" , come Augusto Gaudino, che ha organizzato un giro d'Italia in Vespa, che partirà il 3 settembre 2016.

"Ci proponiamo - ha detto - di far conoscere il grave problema dell'autismo e faremo una raccolta fondi per il restauro di una chiesa in Abruzzo intitolata a san Francesco D'Assisi dove vi è la reliquia del sangue delle stimmate di san Francesco".