Firenze (askanews) - E' la presenza a Firenze dell'attore Ahn Sung-Ki, considerato in patria un'icona nazionale, ad impreziosire il Florence Korea Film Fest, giunto alla tredicesima edizione e in programma dal 20 al 29 marzo. Oltre alla retrospettiva dedicata a Sung-Ki, spicca la sezione speciale dedicata ai film di guerra. Sarà infatti l'affresco nazionalista e celebrativo "Roaring Currents" ad inaugurare un festival dal pubblico in costante espansione."Mi sorprende vedere che è conosciuto anche fuori da Firenze".Il direttore del festival Riccardo Gelli ha confermato le quattro tradizionali sezioni della manifestazione: Orizzonti Coreani, dedicata alla cinematografia mainstream con titoli campioni d incassi; Independent Korea, che ospita i film che non trovano spazio nella grande distribuzione; la Notte Horror, l'appuntamento per gli amanti del genere, e la sezione Corto, Corti, dedicata ai film brevi di giovani registi che saranno proiettati prima di ogni lungometraggio. Il programma prevede complessivamente 34 lungometraggi e 11 cortometraggi, la maggior parte dei quali in anteprima nazionale.