La professoressa Maria Mercadante si reca come ogni mattina all’Università. Salvatore invece è un giovane studente che sta realizzando una reportage su un gruppo di quindici marinai marocchini bloccati nel porto di Cagliari in stato di sciopero perché senza stipendio da nove mesi. Nello scontro di opinioni sulla condizione degli operai emerge il fatto concreto della condizione dei giovani italiani: senza lavoro con futuro incerto, ma soprattutto se abbandonare l’Italia. La nave Kenza, insieme ai marinai costantemente in quarantena, resterà sotto sequestro, mentre Salvatore e Maria "costretti" alla riflessione più profonda si troveranno in stato di confusione. "La nostra quarantena", fotografia moderna tra fiction e documentario sull’Italia e sulla crisi dei giovani e non giovani.