Roma, (TMNews) - I tesori del patrimonio artistico ed archeologico italiano, recuperati da furti e scavi clandestini: sono al palazzo del Quirinale per la mostra "La memoria ritrovata". Dai preziosi reperti greci ed etruschi all'arte pittorica, testimonianza della nostra storia e dell'opera dei Carabinieri. Il Consigliere del Presidente della Repubblica per la conservazione del patrimonio artistico, Louis Godart: "Un po' più di 100 pezzi che coprono un arco temporale estremamente ampio dalla fine del sesto secolo avanti Cristo fino al settecento, con un bellissimo dipinto di Pannini che è stato recuperato"."Questa mostra è importante perché insiste su un fatto incontestabile, il ruolo dei Carabinieri del Comando Tutela Patrimonio Culturale, che è essenziale per recuperare i nostri capolavori che sono stati rubati o nelle chiese o nei musei o anche scavati illegalmente. Questa mostra insegna anche un'altra cosa più preoccupante. pensate che questi tesori che sono esposti in queste sale provengono da recuperi fatti nell'ultimo anno e mezzo dai carabinieri. Questo significa che una massa imponente di tesori d'arte viene strappata alla memoria dell'italia. Da una parte dobbiamo rallegrarci nel vedere qusti tesori recuperati, dall'altra preoccuparci per quello che non sappiamo e che certamente è ingente".