Milano (TMNews) - La Lamborghini celebra i suoi primi 50 anni di vita con un giro d'Italia che schiera 350 esemplari delle sue supercar arrivati da tutto il mondo. Quello che ha fatto più strada viene dalla Nuova Zelanda, mentre il conducente più anziano è un francese di 75 anni. C'è però anche un fortunato cittadino del Kuwait che di anni ne ha solo 22. Si tratta comunque del più grande raduno di sempre della Casa di Sant'Agata Bolognese, destinato a creare un convoglio, in partenza da Milano, lungo circa quattro chilometri per una potenza totale di 190.000 cavalli su strada e 1.200 chilometri percorsi in quattro giorni. Sabato 11 maggio sarà la giornata celebrativa di chiusura con una parata che da Bologna si concluderà nella sede storica della casa automobilistica fondata da Ferruccio Lamborghini nel 1963 dopo essersi fatto le ossa nella produzione di trattori. Quattro esemplari su dieci alla partenza del giro sono modelli storici, ma la maggior parte rappresenta la produzione degli ultimi anni, cioè dopo l'acquisizione del marchio con il Toro da parte del gruppo Volkswagen.