Milano (askanews) - Claudio Baglioni e Gianni Morandi tornano in coppia da "Capitani coraggiosi", il progetto iniziato con 12 concerti a Roma che dal 19 febbraio continua con un tour in tutta Italia, un disco live registrato al Foro italico e un debutto radiofonico da conduttori in un programma di 5 puntate su Rtl 102.5 dal titolo "Radiocapitanicoraggiosi". Una tripla sfida per i due cantautori che alle spalle hanno 50 anni di carriera e 100 milioni di dischi venduti."Abbiamo riascoltato tutto il registrato, ci piaceva, a me dispiaceva fermare questo viaggio in giro per l'Italia era bello"."Poi ci è stato chiesto, abbiamo ricevuto sollecitazioni più che altro dal pubblico".Il nuovo tour prevede delle novità: si parte con 105mila biglietti già venduti, sono previste 4 date a Napoli, 3 a Milano e Firenze, 2 a Padova, Acireale, Torino e Bologna."Ci dobbiamo riposizionare però in grossa parte il set viene mantenuto, ci saranno i nostri compagni di viaggio i polistrumentisti che hanno creato con noi musica, suono e show""Ci conosciamo meglio noi quindi sappiamo le reazioni, tenendo sempre conto che questo è un duetto ma anche un duello".La seconda avventura per i Capitani coraggiosi è il doppio disco live che esce il 5 febbraio in tre edizioni, classica, deluxe e vinile, la terza il debutto in radio che inizia con Fiorello come primo ospite."Ci buttiamo dentro, avremo amici da coinvolgere in una curiosa trasmissione dove cantiamo, inventiamo, raccontiamo, ci prendiamo per i fondelli"."Celentano bisogna che lo chiamiamo, sennò si annoia".Per Baglioni e Morandi il 2016 è l'anno del riscatto e del cambiamento. "Farsi rapire dalle passioni, dall'esuberanza, dall'entusiasmo, dalla vita"."Il 16 per me è il numero fortunato, il primo disco, la prima volta che ho fatto l'amore e sono andato in tv è sempre stato un 16"."Lui fa in modo che avvenga il 16 quindi è sempre fortunato, anche a me piace".