Pechino (askanews) - È una sorta di rivolta di Spartaco 2.0. Nel 2015 per la prima volta la Cina ha superato gli Stati Uniti per numero di miliardari residenti. Questa la notizia, sensazionale solo per i non addetti ai lavori, che emerge da uno studio della rivista cinese Hurun Report, specializzata in glamour e lussi vari, secondo il quale nel paese ci sono oggi 596 miliardari, in dollari naturalmente, 242 in più rispetto all'anno scorso, mentre gli Stati Uniti sono fermi a solo 537 paperoni.Il cinese più ricco, con un patrimonio valutato in 34,4 miliardi di dollari, è il magnate dell'immobiliare e dell'intrattenimento Wang Jianlin, fondatore ed ex numero uno del gigante dell'e-commerce Alibaba, noto in Occidente grazie a una serie di spettacolari acquisizioni, tra cui anche una quota nel club calcistico dell'Atletico Madrid.Wang ha superato l'attuale presidente esecutivo di Alibaba, Ma Yun, colpito dal crollo del titolo della società a Wall Street dell'anno scorso. Ma Yun può comunque consolarsi con un gruzzoletto da 22,7 miliardi di dollari.Al terzo posto tra gli happy few dell'ex Impero di mezzo l'imprenditore del beverage Zong Qinghou, con 21 miliardi di dollari, seguito al quarto posto da Pony Ma, fondatore del gigante internet Tencent, gestore della popolare app WeChat, con 19 miliardi di dollari.