Milano (askanews) - Arte, architettura e il paesaggio nel Mediterraneo: sono i temi che animano la mostra dedicata da Napoli a Nik Spatari, artista di origini calabresi, fondatore del Musaba, parco museo laboratorio Santa Barbara a Mammola, in provincia di Reggio Calabria, dal 1969 laboratorio di creatività che valorizza le risorse del territorio. Spatari è un artista poliedrico, dalla formazione poco convenzionale, nato nel 1929 e cresciuto negli anni della guerra, durante i quali perse progressivamente l'uso della parola e poi del tutto l'udito a causa di una bomba."Non me lo aspettavo, ha detto Spatari, sono sorpreso di aver questo onore in una città come questa, sono contento"L'esposizione, aperta al pubblico fino al prossimo 23 novembre, è un compendio della produzione dell'artista che è scrittore, architetto, scultore, pittore, e va in scena nei saloni dell'università Suor Orsola Benincasa grazie all'iniziativa della Fondazione Terzo Pilastro-Italia e Mediterraneo, presieduta da Emmanuele Francesco Maria Emanuele erealizzata con Musaba-Fondazione Spatari-Maas.