Roma, (askanews) - Un elegante connubio di tecnica nordica e cultura grafica fiorentina. E' la mostra allestita a Firenze nelle sale della Fondazione de Il Bisonte, che ha aperto le sue porte a quattro artiste finlandesi, provenienti dall'atelier Tjuda Pedagogi di Kimito, isola situata nella parte sud-occidentale della Finlandia.L'esposizione "Valo-Luce Finnica" aperta fino al 12 giugno, è stata soprattutto un'occasione di collaborazione e scambio interculturale tra la Finlandia e la nostra tradizione artistica. Le artiste, infatti, nella loro permanenza a Firenze, hanno potuto affinare le tecniche dell'incisione, della litografia, dell'acquatinta e della tipografia, ma non si tratta solo di questo. Il presidente della Fondazione de Il Bisonte Simone Guaita:"Loro hanno capito che venire al Bisonte sarebbe stato un immergersi in un altro modo di fare la grafica, in un altro modo di vedere la luce. Vedete da alcuni lavori in mostra come il taglio della luce che abbiamo qui nel Mediterraneo è diverso dal loro, quindi immergersi in un altro milieu, in un altro contesto".Il soggiorno fiorentino delle quattro finlandesi rientra in un progetto di residenza d'artista, varato nel 2012 proprio per sviluppare l'interscambio culturale.