Atlanta, (TMNews) - "Sono una cittadina americana". L'attrice premio Oscar Reese Witherspoon rispondeva così agli agenti di Atlanta che stavano arrestando lei e il marito, risultato ubriaco alla guida dopo un controllo: a mostrare i momenti dell'arresto, che risale al 19 aprile scorso, un video diffuso dal sito di gossip Tmz. "Sapete chi sono?" avrebbe detto l'attrice ai due poliziotti, che le intimavano di salire in macchina. Le scuse della Witherspoon, rilasciata su cauzione, erano arrivate subito con un comunicato: poi lei le ha ribadite alla televisione durante il programma "Good morning America". Non voleva mancare di rispetto alla polizia. "Non avevo idea di cosa stessi dicendo - ha spiegato riferendosi alle parole rivolte agli agenti - mi sono solo resa conto che stavano arrestando mio marito ed ero completamente nel panico. Ho detto un sacco di cose pazze, persino che ero incinta, ma non lo sono". Parole definite da lei stessa "inaccettabili".