Roma, (askanews) - "Si deve leggere perché leggere è diventato un gesto di anticonformismo e ribellione. Non leggere è molto di moda e quindi è conformista. Quindi leggete per essere diversi dagli altri": è l'appello del giornalista e scrittore Michele Serra, ospite della convention delle librerie Giunti al Punto a Roma, nel corso della quale sono stati presentati i risultati dell'iniziativa "Aiutaci a crescere. Regalaci un libro", giunta alla terza edizione e che ha visto solo quest'anno 212.894 libri donati - da parte soprattutto dei clienti ma anche di sponsor - alle scuole dell'infanzia e alle scuole primarie italiane."Regalare un libro è bellissimo - ha aggiunto Serra, venuto a parlare del suo nuovo romanzo "Ognuno potrebbe" in uscita a ottobre - andare in libreria a comprarlo è ancora meglio, perché vuol dire che si soffre un pochino per ottenere uno scopo."