Milano (TMNews) - C'era una volta l'Africa. Oggi c'è sempre di più, ma con una inattesa proiezione verso il futuro, e di questo si occupa la grande mostra "Africa - Big Change Big Chanche", che si apre in Triennale a Milano. Uno sguardo sull'architettura, ma non solo. Come spiega il curatore Benno Albrecht. "Un grande cambiamento che sta accadendo in Africa - ci ha detto - una gigantesca trasformazione dell'ambiente e soprattutto un'esplosione urbana di scala probabilmente mai vista. Questo grande cambiamento si può trasformare in una grande opportunità, una grande opportunità per un disegno sostenibile dell'ambiente".L'esposizione occupa uno spazio molto vasto al piano terra della Triennale, e racconta le molte facce di un continente che si sta espandendo con un dinamismo travolgente e che, nelle architetture, nei sistemi urbanistici e progettualità su più vasta scala, punta a dare un nuovo significato a parole chiave come "crescita". "Per l'architettura - ha aggiunto Albrecht - l'Africa è ancora terra incognita, nel senso che si sa molto poco, ci sono stati pochi studi, pochi libri. Però una cosa interessante è che l'architettura africana guarda molto alla modernità". A verificare gli ultimi passaggi dell'allestimento della mostra anche il presidente della Triennale Claudio De Albertis. "E' un continente questo dai grandi problemi - ci ha spiegato - ma anche dalle enormi potenzialità. E' un continente che bisogna guardare, perché da qui nascerà il futuro. E' il continente decisamente del futuro". Un futuro cui si potrà guardare in Triennale fino al 28 dicembre.