Firenze, (TMNews) - "L'Adorazione dei magi" di Leonardo da Vinci torna agli Uffizi di Firenze. I colori del dipinto del maestro tornano alle origini grazie al restauro: nella prima parte dei lavori, ora conclusa, i tecnici dell'Opificio delle Pietre Dure hanno rimosso le vernici trasparenti che avevano oscurato la leggibilità dell'opera. Marco Ciatti è il direttore: "Stiamo conservando la materia con il massimo rispetto, recuperando la leggibilità dei significati e una migliore comprensione del procedimento creativo dell'artista. A questa fase di pulitura seguirà un rinnovamento del supporto ligneo".Capolavoro della giovinezza di Leonardo, "L'Adorazione dei magi" è rimasta incompiuta alla sua partenza per Milano nel 1481 e nel corso dei secoli ha subito vari interventi, come spiega il restauratore Roberto Bellucci. "Su questo dipinto per secoli sono stati applicati materiali che si sono stratificati e inglobati l'uno all'altro: piano piano abbiamo avuto accesso all'immagine da pulire".I fondi per il restauro, costato 170mila euro, sono stati reperiti con una forma che la presidente del'associazione Amici degli Uffizi, Maria Vittoria Rimbotti, definisce di mecenatismo spezzettato. "Al di là di quello che fanno tutti, cercare grandi sponsor, noi pensiamo piuttosto di educare i cittadini, far capire che i musei sono anche loro, sono proprietari e responsabili".Sottratta agli occhi del pubblico dal 2011, l'opera tornerà agli Uffizi a fine 2015.(immagini Afp)