Modena (askanews) - Un lavoro artistico che nasce sempre all'interno del mondo del cinema. Gianluigi Toccafondo, uno dei più poliedrici illustratori italiani, presenta così il proprio lavoro a cui la Galleria Civica di Modena ha dedicato, fino al 20 agosto, la mostra "L'immagine in movimento". Nelle cinque sale dell'antico edificio ducale sono state allestite circa 1000 opere che ripercorrono in particolare l'attività legata alla produzione di animazioni dell'artista sammarinese, dal 1989 al 2017.

Il percorso di mostra, attraverso un flusso continuo di sequenze che partono dalle prime sperimentazioni fino agli ultimi disegni pensati per il Teatro dell'Opera di Roma e per il Bologna Jazz Festival, presenta diverse serie di disegni, la maggior parte dei quali utilizzati per la realizzazione di sequenze animate, cortometraggi, sigle per la televisione e il cinema, pubblicità e video-clip.

Nella cupola della palazzina è stata inoltre presentata una nuova opera, la sequenza di disegni realizzati per illustrare il racconto inedito di Ugo Cornia dal titolo Favola del gattino che voleva diventare il gatto con gli stivali, che sarà oggetto di un libro d'artista pubblicato in occasione della mostra. Solo l'ultimo capitolo di una serie di lavori dedicati da Toccafondo all'illustrazione di celebri testi letterari.