Milano (askanews) - L'estate culturale milanese sarà - anche - all'insegna dell'arte cubana. Il Padiglione di Arte contemporanea infatti si prepara ad aprire le proprie porte per una importante esposizione collettiva, che l'assessore alla Cultura meneghino Filippo Del Corno presenta così: "Questa - ci ha detto - è la mostra che aprirà il 4 luglio, è una mostra dedicata a un Paese in profonda trasformazione, a un Paese da una ricchissima tradizione culturale e di creatività artistica, ma naturalmente anche la cui trasformazione è fondamentale che venga inquadrata in quella che è la trasformazione sociale e politica".La mostra "Cuba. Tatuare la storia" è curata da Jorge Fern ndez Torres, Diego Sileo e Giacomo Zaza e presenterà una panoramica sul movimento artistico cubano, con anche nomi di primissimo piano della scena internazionale come Tania Bruguera, Felix Gonzalez-Torres, Wilfredo Prieto o Ana Mendieta."Un Paese - ha aggiunto Del Corno - nei confronti del quale a volte anche una forma di pregiudizio ha impedito un vero confronto. Questa mostra credo che rappresenti davvero l'occasione per iniziare a conoscere meglio Cuba, abbattere le barriere, abbattere i pregiudizi e per entrare in profondità in dialogo con quella che è l'espressione della creatività artistica del Paese".Il panorama cronologico partirà dagli anni Settanta per arrivare fino a oggi e saranno esposte anche opere site specific appositamente realizzate per gli spazi del Pac.