Roma, (askanews) - La rapper Karima, italiana di origine liberiana, ha intitolato il suo ultimo album "2G", un inno alla "Second Generation", i figli di immigrati nati in Italia, italiani di fatto, ma senza cittadinanza fino ai 18 anni. Con il sostegno di Arezzo Wave, Karima ha scritto una lettera assieme al collega Amir Issaa - detto "il meticcio", nato a Roma da padre egiziano e madre italiana - indirizzata al premier Matteo Renzi per chiedere di approvare al più presto una legge sullo Ius soli. Fuori dalla Camera e solo per askanews ha rappato il ritornello del primo singolo "Orangutan": "Two G, Second Generation, Citizen Right, Who represent the Nation".