Roma, (askanews) - Karaoke, musica elettronica, un'arpa e perfino una versione con una sega dei grandi successi di David Bowie: è l'evento di 4 ore e mezzo a cui hanno partecipato 900 fan intitolato "Starman: a celebration of David Bowie". Organizzato alla Union Chapel, una chiesa in stile gotico a nord di Londra. Tra gli artisti che hanno partecipato al tributo, a una settimana dalla morte della rockstar, il cantante britannico David McAlmont, che spiega:"Per me David Bowie è Starman. Ha rappresentato i miei anni '70, '80 e '90, quando è morto si è chiuso un capitolo e all'improvviso ho capito quanto avesse influenzato la mia vita e quanto mi avesse ispirato. Amava il rock'n'roll, il soul, il gospel. Amava la parola scritta e le performance"."Questa serata per celebrare un grande cittadino britannico, la vita di Londra. David Bowie è stato uno dei più grandi artisti di tutti i tempi", conclude.(immagini Afp)