Roma (askanews) - L'attore britannico Joseph Fiennes passa dai temi biblici alla musica pop: è venuto a Roma per presentare "Risorto", film diretto da Kevin Reynolds in cui interpreta un tribuno romano testimone della Resurrezione di Cristo, ha assistito all'udienza del Papa, ma ha anche rivelato che presto interpreterà Michael Jackson: "Non avremmo mai pensato che alla fine il nostro film ci avrebbe portato in Vaticano: è stato un momento veramente speciale, di cui farò tesoro" ha detto.Reynolds ha immaginato le settimane successive alla crocifissione di Gesù viste attraverso lo sguardo di un non credente, Clavio, e Fiennes a Roma ha imparato a combattere come un vero soldato romano: "Ho avuto la possibilità di allenarmi con dei maestri di battaglia, persone che conoscevano le tecniche dei gladiatori. Dal punto di vista spirituale, invece, di questa esperienza mi è rimasto soprattutto il concetto di redenzione, della possibilità di una seconda chance nella vita".L'attore di "Shakespeare in love" e "Il colore della libertà" ora è pronto per una sfida molto particolare, che sui social network ha già suscitato molte proteste: "Ero abbastanza scioccato quando mi hanno offerto di interpretare Michael Jackson. E' una sceneggiatura commissionata da Sky Arts, è una cosa satirica, quindi divertente. Una storia vera, non vera? Non so. Ci saranno Michael Jackson, Marlon Brando e Liz Taylor che cercano di scappare da New York dopo l'11 settembre. Quello che mi attira di più in questo progetto, è che mostra la follia a cui possono arrivare le celebrità di quel livello".