Londra (askanews) - Torna Harry Potter, non in carta né in pellicola ma in costumi di scena. Il maghetto creato dalla penna di JK Rowling sarà protagonista di una piéce teatrale che andrà in scena l'anno prossimo in autunno a Londra: il titolo? "Harry Potter and the Cursed Child". Il copione è basato sulla "parte non raccontata" del mondo di Harry Potter ed è il frutto della collaborazione della scrittrice con lo sceneggiatore Jack Thorne e il regista teatrale John Tiffany."Quando prendevo appunti o elaboravo il materiale per i miei libri mi stupivo di come riuscissi facilmente a spostarmi all'interno e fuori dalla storia, era meraviglioso. Mi sento molto vicina a Harry, ma è importante dire che non ho intenzione di scrivere un nuovo romanzo", ha spiegato la scrittrice britannica. "Al termine della scrittura dell'ultimo romanzo non ho mai pianto tanto, a parte con la morte di mia madre. Non ho mai pianto per un uomo ma ho pianto per Harry Potter", ha confessato Rowling.Su Twitter la scrittrice ha precisato che la pièce "non è un prequel" della saga di Harry Potter. Non ha voluto svelare nulla della trama ma ha scritto che sarà "una grande sorpresa per i fan". Il cast dell'opera sarà annunciato entro fine luglio, i biglietti saranno in vendita da questo autunno. E c'è da giurarci che andranno a ruba in poche ore.