Roma, (TMNews) - Tutti pazzi per Jennifer Lawrence: centinaia di fan sono accorsi al Festival del Film di Roma per vedere l'attrice protagonista di "Hunger Games - La ragazza di fuoco", sequel del film che aveva incassato ben 700 milioni di dollari. L'attrice premio Oscar e i suoi colleghi Liam Hemsworth e Josh Hutcherson, sono idolatrati da ragazzi di tutto il mondo, ma la Lawrence ha spiegato: "Tutti mi chiedono se sento questa pressione, forse dovrei cominciare a sentirla, ma io amo il cinema, il mio lavoro di attrice, e tutto questo non mi cambierà: mi diverto e faccio il mio lavoro. La mia vita non è cambiata, e neanche io".Nel secondo film della saga tratta dai libri di Suzanne Collins torna a interpretare Katniss, una ragazza che diventa un'eroina suo malgrado, costretta a intraprendere una nuova violenta competizione nei giochi organizzati dal tiranno della sua nazione. "Quando ho letto i libri la prima volta mi ha fatto piacere che ci fosse questo personaggio che poteva servire da modello. Ne sento la responsabilità: se la gente ti segue sta a te decidere che messaggio vuoi trasmettere".Lei, che a 23 anni ha già vinto un Oscar, a Hollywood è considerata la giovane attrice di maggior talento, e sta già portando avanti una sua battaglia: "Da quando ho iniziato anche se ero giovanissima, i produttori mi chiedevano di dimagrire. Ma i giovani ci guardano, dobbiamo smettere di trasmettere valori sbagliati. Io non ne posso più di sentire parlare di diete".