Horowitz firma "Trigger Mortis". C'e' anche la penna di Fleming