Roma, (askanews) - Dal regista di "Dallas Buyers Club" Jean-Marc Vallée, arriva un film su un uomo che dopo un grave lutto cerca di ricostruire la sua vita. E' "Demolition" presentato in apertura del Toronto International Film Festival e ora in uscita negli Stati Uniti, con protagonista Jake Gyllenhaal.E' la storia di un investitore di successo sconvolto dalla perdita della moglie. Sempre più depresso, ma convinto di farcela da solo, inizia a scrivere lettere di reclamo a una società di distributori automatici, catturando l'attenzione della rappresentante del servizio clienti Naomi Watts che insieme a suo figlio lo aiuterà a ripartire da capo, iniziando a demolire la sua vita precedente.L'attore: "Quando ho letto la prima scena ho pensato fosse qualcosa di già visto, poi mi sono ritrovato in una storia totalmente nuova, indefinibile e inconsueta per un film, e l'ho amata. Mi piacciono le cose che sembrano familiari e invece poi ti sorprendono e questa è una del genere".Il suo personaggio, ha spiegato, demolisce la sua vita, ma in modo figurativo:"E' innocuo - dice - ferma un treno, si immagina mentre punta una pistola e spara, ma non fa nulla del genere, a parte distruggere davvero la sua casa, una cosa che fa parte di un processo interiore di distruzione di se stesso".