Roma, (askanews) - Niente da fare. L'Italia è fuori dalla corsa agli Oscar per il miglior film in lingua non inglese. Il nostro candidato, "Non essere cattivo", opera postuma di Claudio Caligari, scomparso lo scorso maggio a 67 anni, finito e prodotto da Valerio Mastandrea, con Luca Marinelli e Alessandro Borghi, non ha superato l'ultima selezione.Mastandrea era volato pochi giorni fa personalmente a Los Angeles per presentarlo con il resto del cast e si era detto speranzoso sulla nomination.Degli 81 film presentati dai vari paesi, ne sono rimasti solo nove, tra cui verrà scelta il prossimo 14 gennaio, la cinquina che si contenderà la statuetta. Tra i favoriti ci sono l'ungherese "Il figlio di Saul" di Laszlo Nemes e la commedia belga "Dio esiste e vive a Bruxelles", sorpresa al botteghino anche in Italia.Ma tra i nove titoli scelti dall'Academy, un po' d'Italia c'è, con il film tedesco "Il labirinto del silenzio" del regista italo-tedesco Giulio Ricciarelli.