Roma, 13 apr. (askanews) - Per oltre dieci anni, la ferrovia verso il sud in Cambogia non è stata in servizio. Adesso i treni dalla capitale Phnom Penh sono ripartiti destinazione la costa e il porto di Sihanoukville. E' solo una settimana di prova, ma se la tratta si dimostrerà popolare, le Ferrovie Reali della Cambogia ripristineranno il servizio passeggeri su questa linea di 270 chilometri finora usata solo per i treni merci."E' un'occasione fantastica" spiega John Guiry, amministratore delegato delle Ferrovie Reali. "E' il primo treno e i vagoni sono quasi pieni, quasi tutta gente in vacanza che va verso il mare a Sihanoukville o Kampot".La Cambogia conta oltre seicento chilometri di ferrovia dalla frontiera nord con la Thailandia fino alla costa meridionale, ma ampi tratti sono impraticabili dopo trent'anni di guerra - fino al 1997 - e decenni di abbandono."Noi cambogiani oggi siamo orgogliosi; sono felice di essere qui il primo giorno che il treno riparte dopo dieci anni", dice il passeggero Pao Putsereyroth "e in futuro penso che in tanti riprenderanno l'abitudine del treno invece dell'autobus o della macchina privata".