Milano (askanews) - Dopo due anni di silenzio, gli Stereophonics tornano con un nuovo album in studio "Keep the village alive". Un ritorno alle origini per la band gallese che ha preso ispirazione per il titolo dal piccolo villaggio minerario in cui affonda le sue radici. Anticipato dal singolo "C'est la vie", questo è il nono album per la band, sulla scena da ormai più di 20 anni."Nel grande schema del rock and roll siamo abbastanza giovani - dice il cantante e chitarrista Kelly Jones - ci sono sul mercato ancora band come The Who o McCartney. Quando incontri queste persone ai loro concerti, parli con loro, ti danno la sensazione che tu potrai continuare a fare musica per tutto il tempo che vuoi".Gli Stereophonics sono riusciti ad arrivare in testa alla classifica degli album più venduti in Gran Bretagna per 5 anni di fila, "Maybe tomorrow" è uno dei loro più grandi successi."I fan continuano a cambiare, in un concerto la prima fila potrebbe essere di ragazzini di 15 anni e l'ultima di persone che ci seguono dal 1996, per cui la chiave è continuare a fare musica a 360 gradi"ups musica