Milano (askanews) - Lisbeth Salander sta per tornare. Sta per uscire in 40 Paesi il seguito della trilogia di Stieg Larsson, "Millennium", il thriller svedese dal successo mondiale diventato anche una saga cinematografica, con un clone hollywoodiano. Dopo la morte dell'autore, a 50 anni per infarto, il quarto volume "Quello che non uccide", è stato affidato a David Lagercrantz."Sono tornato a casa in pieno delirio - ha detto descrivendo la sua reazione quando ha saputo che avrebbe scritto il seguito di Millennium - e da allora mi sono svegliato tutti i giorni alle 4 di mattina. Ero terrorizzato, bipolare, maniaco depressivo".Sulla vicenda non sono mancate le polemiche e non mancheranno dopo l'uscita del libro la cui trama è coperta dal segreto. La compagna dl creatore della saga scomparso, Eva Gabrielsson, fatta fuori da qualsiasi eredità perchè non sposata con l'autore ha detto che Larsson sarebbe furioso per l'uscita di questo libro, "la casa editrice vuole i soldi e uno scrittore senza idee, qualcuno da copiare".