Roma (TMNews) - E' un piccolo gioiello il Teatro di Villa Torlonia appena inaugurato a Roma; uno spazio ottocentesco restituito alla città dopo anni di lavoro in diverse amministrazioni. Un teatro particolarmente adatto a certe rappresentazioni, ci dice la direttrice della Casa dei teatri a Roma, Emanuela Giordano: "Questo è un teatro straordinario, ha una tipologia architettonica unica, un corpo centrale tutto centrato sul doppio, in una concezione - è nato nel 1840 - che rimanda l'interno all'esterno.L'originalità del teatro è data anche dalla quantità straordinaria di affreschi che sono stati restaurati in uno straordinario lavoro di restauro, un lavoro di eccellenza italiana che lascia interdetti, lo dico da cittadina italiana".Impegnativo anche il restauro delle serre, delle macchine sceniche, della splendida apertura del fondale direttamente sui giardini. Gli architetti Guido Ingrao e Giancarlo Iachini della società Zètema: "immaginiamoci che questo edificio era più che fatiscente, era in totale abbandono; renderlo un teatro praticabile a tutti gli effetti e anche compatibile normativamente con l'attività teatrale è stata operazione vastissima che è andata dalla parte decorativa fino a tutti gli aspetti impiantistici e scenotecnici, che sono arrivati alla fine".