Milano (askanews) - L'industria dei talent show macina risultati positivi uno dopo l'altro, lo sa bene il guru dei format Tv di maggior successo al mondo, Simon Cowell, ideatore di programmi come "Got talent" e "X Factor", giunto per la prima volta in Italia per la chiusura di "Italia's got talent" e per tenere a battesimo la nuova giuria di X-Factor, a cui - ha spiegato - è affidato un ruolo molto importante."Questa è le differenza tra questa trasmissione ed altre. I giudici sono veramente intenzionati a scoprire un'altra star e questa è una dote rara, sono persone di straordinario gusto e solo per questo sono molto generose perché non è scontato che un artista sia pronto, disposto a scoprire un'altra star".Riconfermati Mika e Fedez con il grande ritorno di Elio delle Storie tese, tutti pronti a rimettersi a caccia del nuovo talento musicale italiano."Ci vuole personalità e senza dubbio tecnica perché deve anche cantare bene - ha detto Elio - però io amo quelli che arrivano e con personalità cercano di affermare il proprio stile che non assomiglia a nessun altro"."Mentre faccio il giudice faccio anche il talent scout della casa discografica mia e di J-Ax - ha aggiunto Fedez - e lo faccio per mera soddisfazione personale, per far capire a tutti che si possono cambiare le leggi della discografia moderna visto che la discografia cambia più velocemente di un tic all'occhio e quindi bisogna stare al passo coi tempi, bisogna seguire gli artisti che non si possono più permettere di essere solo artisti ma devono anche essere manager di se stessi".La vera new Entry in X-Factor 2015, però, sarà Skin, leader degli Skunk Anansie, ex modella e icona musicale e di stile celebre in tutto il mondo che promette, senza mezzi termini..."Aspettatatevi solo una cosa: un gran casino".