Parigi (askanews) - E' l'unico circo che si muove ancora solo con carovane trainate dai cavalli, al ritmo di 25 km al giorno al massimo, ma allo stesso tempo è stato il grande innovatore della nobile e antica arte circense. Il Cirque Bidon, nato In Francia negli anni '70 dal genio di François Rauline Bidon in contrapposizione al circo tradizionale, quello degli animali esotici e delle grandi famiglie circensi, dopo 15 anni di assenza torna quest'estate in tournée in Italia.

Un grande evento culturale, in bilico tra passato e futuro, che copre tre regioni, Lombardia, Piemonte ed Emilia Romagna, decine di comuni e tre mesi di spettacoli quotidiani: un tributo al circo contemporaneo e a colui che per primo cambiò il modo di fare circo e lo portò in Italia, oltre 30 anni fa.

"La bulle de reve" è il titolo del nuovo spettacolo del Cirque Bidon, teatro d'arte e di poesia, con nuove storie, con artisti che volteggiano fino a toccare il cielo. Un mix di teatro, acrobazie, musica dal vivo e clownerie che fa sognare e tornare bambini.