Roma, (askanews) - Sembrano eroine delle mille e una notte, invece sono tre sorelle israeliane che hanno fondato la band A-Wa ("Sì", in arabo). Questo è il video musicale di "Habib Galbi" (dall'arabo 'Amore del mio cuore'), una canzone d'amore un po' triste, che Tagel, Tair e Liron hanno fatto uscire nel 2015, senza rivelare le loro origini ebraiche.Il loro genere mette insieme il presente con il passato, con un mix di folk yemenita, hip-hop e musica araba. "Nostro padre ci filmava mentre cantavamo in salotto e ballavamo. Ci faceva ascoltare molta musica greca ed egiziana e anche yemenita, perché le sue origini sono quelle", spiega Tagel Haim, 26 anni.Tair Haim, la più grande del trio con i suoi 32 anni, aggiunge: "Abbiamo questo 'girl power' e l'essere sorelle, ma cantiamo anche le canzoni delle donne yemenite, che sono vecchie di secoli, trasmesse di generazione in generazione oralmente".Le tre sorelle cresciute nel sud di Israele, vicino ai confini con la Giordania e l'Egitto, sono figlie di un'architetto e di una terapista olistica. La famiglia si trasferì nello Stato ebraico appena creato tra il 1949 e il 1950, come altre migliaia di ebrei yemeniti. Non mancano i fan arabi: "Spesso parliamo e rispondiamo a persone che ci lasciano commenti dal mondo arabo, è meraviglioso", conclude Liron.