Roma, (askanews) - Si è aperta a Lione la settima edizione del Festival Lumière, appuntamento dedicato al patrimonio cinematografico, che quest'anno celebra il genio del regista americano Martin Scorsese.Il regista di "Taxi Driver" riceverà il premio Lumiére, riconoscimento già andato a Quentin Tarantino e Clint Eastwood. Oltre a una retrospettiva dei suoi film, saranno proiettate delle pellicole da lui scelte, tra cui "Lucky Luciano" di Francesco Rosi. Tra le 147 opere in programma, sarà reso omaggio anche a Pixar, con la presenza del co-fondatore e direttore creativo John Lasseter, Sophia Loren e Géraldine Chaplin. "Qui possiamo riscoprire delle copie restaurate del patrimonio cinematografico, è un festival eccezionale, è un festival per chi ama il cinema e per gli appassionati", spiega l'attore Vincent Elbaz, protagonista di "Troppo amici" (2009), sottolineando che non c'è competizione.Tante le star intervenute all'inaugurazione l'attore francese Daniel Auteuil e il divo Jean Paul Belmondo, oggi 82 anni, che dice: "Sono qui per Paul. Ho detto di no a molti, non volevo che si parlasse di me, non mi interessa. Ma mio figlio me l'ha chiesto e allora ho accettato".(immagini Afp)