Roma, (askanews) - Dopo due anni di successi e sold out, Steve Hackett, leggendario chitarrista dei Genesis, continua la rivisitazione della sua carriera con un tour mondiale che ripercorre il meglio del repertorio dei suoi Genesis, ripropone il primo album solista, "Voyage of the Acolyte" - a 40 anni dalla pubblicazione - e il nuovo capitolo, appena pubblicato, dal titolo "Wolflight", il nuovo album di inediti che sta già scalando le classifiche.Steve Hackett annuncia il nuovo tour mondiale che arriverà in Italia a settembre con quattro date: il 21 a Milano, il 22 a Firenze, il 23 a Roma e il 25 a Padova.Nel live set oltre ai brani più conosciuti del "Genesis Revisited" e un omaggio al primo album solista, Steve Hackett presenterà soprattutto alcuni brani del suo nuovo disco, un lungo viaggio per l'ascoltatore dalle antiche culture ai ricordi d'infanzia; da "Black Thunder", ispirata da Martin Luther King, a "Corycian Fire", ispirato ai luoghi mistici della Grecia antica, fino a "Love Song To A Vampire" che si interroga sul difficile tema degli abusi nelle relazioni di coppia.