Roma, (askanews) - Il cantante palestinese Mohammed Assaf ha fatto impazzire Tunisi con la sua esibizione davanti a centinaia di fan al Festival Internazionale di Cartagine, nel teatro romano antico.Mohammed, 25 anni, nato a Misurata in Libia, ma trasferitosi poco dopo a Gaza con i genitori, è cresciuto nel campo profughi di Khan Younis. Con la sua voce e le sue canzoni pop, ha vinto l'edizione 2013 del più famoso talent show del mondo arabo: "Arab Idol" e da allora ha iniziato a farsi conoscere nel panorama internazionale, cantando anche brani in inglese.Nello stesso anno è stato nominato ambasciatore di pace dalle Nazioni Unite e ambasciatore per la cultura e le arti dal governo palestinese. Con la sua musica, infatti, racconta la Palestina a tutto il mondo, porta un messaggio di pace e vorrebbe creare nella Striscia di Gaza un centro culturale dove i giovani possano fare come lui e coltivare il proprio talento.A Tunisi sono venuti da tutto il mondo per vederlo, come questo fan arrivato dal Lussemburgo:"Sono venuto qui oggi solo per lui. L'ho visto tante volte sul web, ho una figlia che lavora in Lussemburgo e che è pazza di lui, come mia moglie. Adesso anche io sono diventato un suo grande fan. Ha un suo modo, attraverso la musica di portare un messaggio per la liberazione della Palestina".O questa ragazza tunisina:"Lo seguo fin da 'Arab Idol', la verità è che mi piace molto. Sono una fan e conosco a memoria tutte le sue canzoni, allora sono venuta per vederlo dal vivo, è la prima volta che viene a cantare in Tunisia".(Immagini: Afp)