Cannes (TMNews) - Grandi anteprime, capolavori restaurati, decine di film in gara e star a non finire. Per 11 giorni Cannes diventa capitale del cinema mondiale, un evento arrivato ormai alla 66esima edizione. Quest'anno il festival vede sfidarsi per conquistare la Palma d'oro 20 film in cui primeggia il punto di vista maschile: solo uno è diretto infatti da una donna, Valeria Bruni-Tedeschi, sorella di Carla, autrice di "Un castello in Italia". Gli altri registi in gara sono i fratelli Coen, Takashi Miike, Francois Ozon, Roman Polansky, che torna sulla Croisette dopo 11 anni, e Steven Soderbergh. Il porta bandiera per l'Italia è Paolo Sorrentino, unico connazionale in gara con "La grande bellezza", alla sua quinta presenza al festival di Cannes.L'onore di aprire il festival va a "Il Grande Gatsby" di Baz Luhrmann, ispirato al capolavoro di Francis Scott Fitzgerald mentre il film di chiusura è "Zulu" Jérome Salle.(Immagini Afp)